Contributo Volontario e Tasse Scolastiche

INFORMATIVA SU TASSE SCOLASTICHE E CONTRIBUTO VOLONTARIO a.s. 2021/22

IL CONTRIBUTO VOLONTARIO

A seguito di delibera n. 3 del Consiglio d'Istituto del 20/12/2019, tra gli adempimenti previsti per l'iscrizione, c'è quello del versamento di un “contributo volontario” annuale a favore dell'Istituto.

Il pagamento del contributo volontario, la cui richiesta da parte delle scuole è legittima (DPR 275/99 art. 17), non è obbligatorio, pertanto, a differenza delle tasse scolastiche, il mancato pagamento non ha conseguenze legali, ma dal punto di vista etico i costi delle attività e dei servizi verrebbero a ricadere su coloro i quali hanno scelto di contribuire, mentre gli altri ne usufruirebbero gratuitamente.

Nello specifico si elencano le principali spese per le quali la nostra istituzione scolastica utilizza tali risorse:

  1. pagamento premio assicurativo per gli studenti, assicurazione individuale degli studenti per RC e infortuni (obbligatorio);
  2. Implementazione delle attività didattiche e attrezzature finalizzate all’ampliamento dell’offerta formativa (laboratori scienze, chimica, fisica, informatica e lingue);
  3. servizio fotocopiatrici in ogni piano della scuola a disposizione degli studenti;
  4. servizio fotocopie con 1 tessera personale da 100 copie;
  5. organizzazione progetti e corsi extracurricolari
  6. aggiornamento software per servizi scolastici volti a digitalizzare i servizi alle famiglie;
  7. innovazione tecnologica e didattica;
  8. servizio di comodato d’uso gratuito di libri di testo e attrezzatura informatica;
  9. contributo per alunni in difficoltà economiche per partecipazione a viaggi di istruzione, gemellaggi e soggiorni linguistici.

Il contributo va versato anche dagli studenti che trascorreranno un certo periodo di studio all’estero.

Se lo studente non ha mai frequentato l’Istituto, il contributo verrà rimborsato al 100%.

In caso di frequenza anche di un solo giorno, il contributo sarà restituito in percentuale ridotta.

Per determinazione del Consiglio di Istituto, coloro che non sono in regola con il pagamento del contributo volontario non possono partecipare a alle attività previste dall’ampliamento dell’offerta formativa, ad esempio a viaggi di istruzione, gemellaggi e soggiorni linguistici, e non possono usufruire di quanto previsto dai sopraindicati punti 4), 5), 8) e 9).

Si rammenta, inoltre, che il contributo volontario è detraibile dalle tasse (Decreto Bersani n. 40/2007, art. 13 commi 3 - 8) nella misura del 19%, e che, le erogazioni liberali per essere detraibili devono essere effettuate per il tramite di un intermediario bancario o postale A NOME DEL GENITORE.

 

LE TASSE SCOLASTICHE (VERSATE DIRETTAMENTE ALL’ERARIO)

La legge prevede che la scuola pubblica sia gratuita fino all’età dell’obbligo, questo significa che le tasse scolastiche, determinate dal D.P.C.M. del 18 maggio 1990, debbono essere pagate solo dalle famiglie che iscrivono i loro figli al quarto e quinto anno della scuola secondaria di II grado (scuola superiore).

Tipologie e importi tasse scolastiche erariali

Gli importi delle tasse scolastiche sono determinati dalla tabella E annessa alla legge 28 febbraio 1986 n. 41 (legge finanziaria 1986) e sono adeguati periodicamente con decreti interministeriali. Il riepilogo delle tasse attuali è di seguito riportato:

Classe

Tassa iscrizione

Tassa frequenza

Tassa esame di Stato

Tassa diploma

Tassa esami idoneità/integrativi

1

Non dovuta

Non dovuta

****

****

 

€ 12,09

 

2

Non dovuta

Non dovuta

****

****

3

Non dovuta

Non dovuta

****

****

4

€ 6,04*

€ 15,13

****

****

5

Non dovuta

€ 15,13

€ 12,09

€ 15,13

(*) si paga solo una volta

 

Esenzione dalle tasse scolastiche statali

L’esonero può essere ammesso in caso di:

  1. Esonero per meriti scolastici: media di voti pari o superiore agli 8/10. Il voto di condotta che non deve essere inferiore a 8/10.
  2. Motivi economici: valore ISEE pari o inferiore a € 20.000,00 (nota MIUR prot. n. 370 del 19/04/2019)
  3. Appartenenza a speciali categorie di beneficiari:
    • Orfani di guerra, di caduti per la lotta di liberazione, di civili caduti per fatti di guerra, di caduti per causa di servizio o di lavoro;
    • Figli di mutilati o invalidi di guerra o per la lotta di liberazione, di militari dichiarati dispersi, di mutilati o di invalidi civili per fatti di guerra, di mutilati o invalidi Per causa di servizio o di lavoro;
    • Ciechi civili;
    • Alunni con disabilità certificata.
  4. Studenti stranieri che si iscrivono negli istituti e scuole statali ed i figli di cittadini italiani residenti all’estero che vengono a svolgere gli studi in Italia.

Modalità di richiesta e concessione degli esoneri dalle tasse scolastiche

Le domande dirette ad ottenere l’esonero dalle tasse vanno presentate in carta semplice, al D.S. dell’Istituto, compilando l’apposito modello scaricabile alla sezione Modulistica studenti e genitori "Richiesta esonero tasse scolastiche” entro il termine delle iscrizioni.

Richiesta di esonero per merito: in attesa di conoscere i risultati degli scrutini dell’a.s. in corso, l’alunno (se maggiorenne) o il genitore dell’alunno possono richiedere la sospensione temporanea del pagamento delle tasse per merito, compilando il modulo citato. A fine anno scolastico, qualora la media scolastica risultasse inferiore a 8/10, occorrerà provvedere al pagamento delle tasse lasciate in sospeso.

Richiesta di esonero per motivi economici: va allegato il modulo ISEE.

 

QUADRO SINTETICO

Il quadro seguente raccoglie, in sintesi, le indicazioni dei punti precedenti:

Chi si iscrive

Cosa paga

Quando

alla classe PRIMA

Contributo volontario

€ 100,00

a LUGLIO, con la formalizzazione della domanda di iscrizione

alla classe SECONDA

Contributo volontario

€ 100,00

Entro il 31 maggio

alla classe TERZA

Contributo volontario

€ 100,00

Entro il 31 maggio

alla classe QUARTA

Tassa di iscrizione

Tassa di frequenza

Contributo volontario

€ 6,04

€ 15,13

€ 100,00

Entro il 31 maggio

alla classe QUINTA

Tassa di frequenza

Contributo volontario

€ 15,13

€ 120,00

Entro il 31 maggio

Riduzione del contributo volontario di € 50,00 per ogni ulteriore figlio iscritto presso l’Istituto

Riduzione del contributo volontario del 50% per famiglie in difficoltà (documentate con ISEE)

 

MODALITA’ DI PAGAMENTO

PagoInRete Piattaforma del MIUR per i pagamenti on-line di tasse, contributi e premi assicurativi a carico dei genitori e per le erogazioni liberali  www.istruzione.it/pagoinrete

Maggiori informazioni sono pubblicate anche sulla sezione PagoInRete.

 

Per quanto riguarda le sole TASSE SCOLASTICHE è possibile effettuare anche il pagamento tramite F24.

Per versare le tasse scolastiche con il modello F24 è necessario indicare i seguenti codici tributo istituiti con la risoluzione n. 106 - pdf del 17 dicembre 2019 dell’Agenzia delle Entrate:

  • TSC1 per Tasse scolastiche – iscrizione
  • TSC2 per Tasse scolastiche – frequenza
  • TSC3 per Tasse scolastiche – esame
  • TSC4 per Tasse scolastiche – diploma.

Di seguito alcuni esempi di compilazione nel caso di versamento delle tasse di iscrizione e di frequenza:

 Esempio di compilazione modello F24 - pdf

 Esempio di compilazione modello F24 semplificato - pdf

Per il pagamento di tasse relative ad anni scolastici precedenti il 2019/2020 utilizzare esclusivamente il modello F24.

INFORMATIVA TASSE SCOLASTICHE E CONTRIBUTO D'IST 2021_22_firmato.pdf