E’ un mondo difficile                 ................

“E’ un mondo difficile: vita intensa, felicità a momenti e futuro incerto”

Recita così l’inciso di una nota canzone che, nonostante sia di qualche anno fa, non è mai stata tanto attuale come oggi.  

Gli anni Venti del secondo Millennio si sono infatti rivelati, fin dai primi giorni di Gennaio, non proprio rasserenanti. Per circa una settimana il mondo è stato con il fiato sospeso per il timore che, con l’uccisione del Generale Soleimani, capo delle forze Quds e considerato il secondo uomo più potente dell’Iran, potesse scoppiare un nuovo conflitto mondiale. La giustificazione usata dagli Stati Uniti era che il Generale iraniano stesse progettando un attacco “imminente” di sostanziale portata contro le forze americane. L’azione militare è stata comunque intrapresa con una certa fretta spavalda ed  ha rischiato di scatenare una Guerra che è stata evitata per un soffio, grazie anche al contributo della diplomazia internazionale. 

Allarme ed apprensione hanno così caratterizzato i primi giorni di scuola dopo il rientro dalle vacanze natalizie, ma c’era anche la voglia di capire qualcosa in più su quello scenario così complesso. I nostri studenti hanno fatto a noi docenti domande precise, richieste di informazioni specifiche e complete e così il dipartimento di Diritto, Economia e Geografia e quello di Italiano e Storia si sono confrontati su questa comune esigenza ed è nata la proposta di invitare a scuola il dott. Fabrizio Maronta , redattore, consigliere scientifico e responsabile delle relazioni internazionali di Limes, la nota rivista italiana di geopolitica .

La professoressa Cinzia Bonci, docente di Diritto, si è incaricata di organizzare la conferenza che si è svolta nell’aula magna del nostro Istituto venerdì 07 Febbraio. Ad essa hanno partecipato le classi quinte, qualche quarta ed una terza. Il dott. Maronta, con un approccio basato sull’utilizzo di cartine geopolitiche, come da tradizione della rivista LIMES, ha spiegato alcune delle cause principali delle tensioni fra USA ed IRAN: le motivazioni storiche, quelle economico-geografiche e quelle culturali. 

La relazione è stata complessa ma estremamente dettagliata ed esaustiva, nonostante i limiti temporali dell’intervento e l’ampiezza dell’argomento. I ragazzi hanno ascoltato con grande attenzione ed al termine dell’intervento hanno rivolto numerose domande al relatore, per mettere a fuoco alcuni dubbi o chiarire questioni sollevate durante la presentazione. Uno studente ha registrato l’intera conferenza che, a breve, verrà caricata sul canale  Youtube e nel sito della scuola.

Tra pochissimi giorni, precisamente il 19 Febbraio, i nostri studenti avranno la possibilità di partecipare anche ad un altro interessante incontro riguardante una pagina di attualità, ovvero la questione Israelo- palestinese. Relatore di questo incontro sarà il prof. Francesco Maria Feltri  che da alcuni anni ci onora della sua presenza  proponendoci ogni volta temi diversi e sempre di grande interesse. 

Pubblicata il 11 febbraio 2020

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.