A TEMPO!

Il nostro ex studente Gianmarco Primavera è sempre più… A TEMPO!

Gianmarco ha infatti recentemente pubblicato la sua ultima canzone, “A tempo”, proseguendo un percorso musicale iniziato mentre frequentava il nostro Istituto, studente della classe VB MIX dell’indirizzo tecnologico.

Colpisce la coerenza delle proposte musicali di questo artista ancora così giovane ma già caratterizzato da uno stile proprio: ballabilissimo anche se molto cantautoriale, con una spiccata attenzione alla parte testuale, che spesso tocca temi di natura sociale, e con una metrica semplice ma fresca, insolita spesso e genuina. Solo vent’anni, Gianmarco, eppure ci ha già raccontato attraverso le sue canzoni la violenza verso le donne (La vita ti dà), la solitudine dell’individuo in una società sempre più connessa ma disconnessa nelle relazioni autentiche (A tempo), la speranza verso il futuro, le scelte difficili, la ricerca di esprimere emozioni e sentimenti semplici ma universali, come l’amore, con potenza e sincerità, senza maschere, nel rispetto reciproco (Sentimento lento)e nella gioiosità delle passioni (Correre sul mare).

In A tempo con “Scrivo versi, aspettando ore per rivedersi / noi senza connessione siamo persi”, Gianmarco tocca un altro tema di grande attualità. Negli ultimi mesi, infatti, tutti abbiamo purtroppo imparato quanto sia vero che siamo “Persi senza connessione”: nei momenti di emergenza, ora lo sappiamo, è una verità immodificabile, ma proprio per questo dovremmo tutti aver compreso quanto sia spettacolare, potendolo fare, connettersi dal vivo, con abbracci reali, in rapporti reali, in una vicinanza semplice, gioiosa, liberatrice. La canzone è un inno alla vita, alla voglia di vivere a tempo, in sintonia con il mondo, seguendo se stessi e ciò che la vita regala, senza preoccuparsi troppo delle apparenze, delle convenzioni.

“La vita è come musica, / vivila a tempo”.

La vita è un gioco / devi imparare a giocare”.

Similitudini semplici, eppure efficaci proprio perché contengono quelle piccole grandi verità che dovremmo tutti tenere in serbo nell’affrontare la vita: che vivere è anche un grande gioco e che se lo facciamo a tempo, con ritmo, viene meglio.

Bravissimo Gianmarco, continua così!

Patrizia Lucangeli

Pubblicata il 25 giugno 2020

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.