Ciao Rusjon

CIAO RUSJON,

vogliamo salutarti e ricordare insieme tutto quello che, in questi anni di scuola, hai trasmesso a tutti noi con la tua persona.

Prima di tutto il tuo approccio fanciullesco alla vita che si esprimeva attraverso i tuoi lineamenti e quel tuo sorriso, dolce e birichino, attraverso i tuoi infiniti sogni e, soprattutto, attraverso la tua inesauribile voglia di vivere.

Poi la tua indole: non sapevi serbare rancore e, anche se ti irritavi, eri pronto a ricominciare qualunque rapporto, serenamente. Eri testardo e qualche volta polemico, sì, ma anche istintivamente sincero e leale e non avresti mai lasciato che qualcun altro pagasse per te, in nessuna situazione. E quando eludevi qualche regola lo facevi in modo innocente, come fosse uno scherzo, senza malizia, senza un’ombra di cattiveria.

Tutto questo ci mancherà molto, tu ci mancherai molto e nel nostro cuore resterà sempre un posto per la freschezza che ci comunicavi e ci tornerai in mente così, felice e fiero dei tuoi diciotto anni, di quella giovinezza appena iniziata che a te appariva tanto piena di promesse.

Perciò grazie di tutto, Russi.

Un abbraccio da tutti noi, quaggiù. 

 

I tuoi compagni, i tuoi insegnanti, la tua preside

 

ciao-rusjon

-------------------------------------------------------------------------------

 

Caro Russi,

appena saputa l’orribile notizia della tua scomparsa non ci volevo credere, pensai che fosse soltanto uno stupido scherzo e che tu stessi bene.

Soltanto più tardi ho realizzato che non ti avrei più rivisto, con il tuo sorriso, la tua felicità, la tua generosità, e soprattutto la tua voglia di indipendenza da tutto e da tutti.

In questi giorni ho pensato ad ogni nostro momento passato insieme: ad ogni parola, ad ogni sorriso, ad ogni scherzo, ad ogni risata, ad ogni festa, ad ogni tua caduta dove però eri sempre riuscito a rialzarti più forte di prima.

Ricordo perfettamente i tuoi piani per il futuro in cui volevi andare a vivere in Spagna, a Madrid, e riuscire ad aprire una catena di bar e costruirti finalmente la tua vita partendo da zero.

Una frase che hai detto, che mi ha colpito e secondo me è in parte il tuo “motto” di vita è:

Caro mondo fai schifo, beh io farò più schifo di te!

Ciao fratello mio!

Federico Ciacci

 

-------------------------------------------------------------------------------

 

Sei sempre stata una persona con la testa fra le nuvole, ma nella tua spensieratezza hai sempre avuto tantissimi sogni che purtroppo non sei riuscito a realizzare.

Ti ricoredermo soprattutto per la tua generosità e per la tua voglia di vivere ogni giorno al mille per cento... ci mancherai. Un abbraccio da qua.

Lorenzo Zeppetella

-------------------------------------------------------------------------------

Ciao Russi, ci sarebbe piaciuto di più parlarti come abbiamo fatto fino a questa parte ma visto che ora non è più possibile ti vogliamo ricordare con quel tuo sorriso che metteva allegria. Nessuno di noi avrebbe mai pensato che ci saremmo allontanati così presto e ciò ci ha lasciati senza parole. La tua mancanza,ormai, è diventata un pensiero costante, ci ha lasciato un vuoto incolmabile. Pensare a tutti quei momenti passati con te a scherzare, litigare e ridere...ci rende malinconici e tristi. Il tuo carattere così testardo ma allo stesso tempo estroverso, gentile e disponibile è il ricordo che rimarrà dentro tutti noi. Avevi tanti sogni e ancora tutta la vita davanti ma ci hai lasciati così improvvisamente senza avvisare. Non ci sei più fisicamente, ma vivrai sempre nei nostri cuori e nei nostri pensieri. Continua ad essere te stesso anche da lassù e vola in un posto migliore. Con te è volato via un pezzo dei nostri cuori, tienilo stretto e proteggilo che ne abbiamo bisogno.

Addio angelo

Giulia

Pubblicata il 29 agosto 2020

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.