Giovani Traduttori del Bramante-Genga

Giovedì 26 novembre 2020 i nostri  alunni Giorgia Cecchini, Alberto Del Prete, Lorenzo Pizzagalli, Mattia Brendolini e Roberto Parcesepe delle classi 4M RIM e 4B AFM (quelli che studiano francese) hanno partecipato al concorso di traduzione "Juvenes Translatores 2020" organizzato annualmente dalla Direzione Generale della Traduzione della Commissione europea (DG Traduzione).

juvenes-translatores-01La sua prima edizione risale al 2007 e si tratta di un concorso di traduzione online per le scuole secondarie dell'Unione europea per promuovere l'apprendimento delle lingue e la traduzione. Il nostro istituto, l'ITET Bramante-Genga, ha potuto partecipare grazie alla fortunata estrazione a sorte avvenuta  tramite un sorteggio elettronico casuale: il numero di scuole estratte per ciascuno Stato membro corrisponde al numero di seggi detenuti dal paese al Parlamento europeo (per l'Italia 76 scuole). 

I nostri ragazzi si sono così messi alla prova con un testo da tradurre dal francese all'italiano, utilizzando gli unici strumenti consentiti, ovvero dizionari cartacei mono e bilingui, strumenti professionali indispensabili anche per i traduttori professionisti. Il lavoro di traduzione si è svolto sulla piattaforma ufficiale del concorso: con grande curiosità e attesa, alle ore 10:00 entrando nella piattaforma, i ragazzi hanno visualizzato il testo da tradurre sulla parte sinistra dello schermo sul tema "Tenir la barre en eaux troubles – Ensemble, nous sommes plus forts", sulle difficoltà legate alla pandemia che stiamo attraversando. juvenes-translatores-02

Hanno lavorato con serietà ed impegno per tutto il tempo sotto la supervisione delle docenti di francese Monica Capotosto e Valérie Ghironzi e al termine della prova hanno inviato la traduzione effettuata sempre dalla piattaforma del concorso.

Questa giornata è una testimonianza dell'essere "uniti nella diversità", come dice il motto dell'UE: noi europei dobbiamo saper capire lingue diverse dalla nostra; imparando le lingue ci si avvicina agli altri popoli e si capiscono meglio nuove culture. E per i giovani - gli adulti di domani - conoscere le lingue significa poter approfittare di tante opportunità di studio e lavoro in tutta Europa. Inoltre alcune ricerche evidenziano il crescente bisogno di traduzioni e traduttori in Europa, una tendenza di cui tener conto nella preparazione dei nostri studenti.

"Juvenes Translatores" punta sull'importanza di possedere competenze di questo tipo e sulla necessità di rivalutare nell'apprendimento delle lingue l'uso della traduzione come strumento di "mediazione" tra lingue diverse.

 juvenes-translatores-04

I risultati saranno resi noti a febbraio 2021, que le meilleur gagne!!!

Pubblicata il 02 dicembre 2020

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.