BIESSE e CMT: una consolidata Partnership per il nostro Istituto

Il mondo della scuola, da ormai diversi anni, è profondamente cambiato: non è più un microcosmo chiuso in se stesso, ma una realtà che ha allargato il proprio orizzonte formativo e operativo al contesto sociale ed economico del proprio territorio. L’immagine di una scuola che si apre al territorio era già descritta dal noto pedagogista americano John Dewey, che nel 1916 scriveva: «La scuola stessa diventa una forma di vita sociale, una comunità in miniatura, una comunità che ha un’interazione continua con altre occasioni di esperienza associata al di fuori delle mura della scuola». Non solo: Dewey si ispirava a un’indicazione che oggi ci sembra scontata: “imparare facendo”, sperimentando e utilizzando gli strumenti del mestiere, in laboratori, dove si può fare pratica o direttamente in azienda.

L’Istituto Bramante Genga di Pesaro crede fortemente che questa sia la corretta direzione da seguire e da molto tempo proprio su questa scelta investe attenzioni ed energie. Per queste ragioni l’indirizzo professionale per l’industria del legno e del Made in Italy intende ancora una volta citare e ringraziare, insieme a Confartigianato Imprese Ancona – Pesaro e Urbino, tutti gli imprenditori artigiani e le imprese che si sono coinvolte e hanno sostenuto e facilitato l’avvio e il successo del corso. In particolare due aziende del nostro territorio, con le quali si è stretta una collaborazione profonda e proficua.

Biesse Group

Biesse, che da sempre supporta e sostiene l'Indirizzo Professionale, ha recentemente donato al nostro istituto una macchina per la lavorazione del legno. La macchina è già pienamente operativa nel laboratorio ed è un supporto didattico fondamentale per lo svolgimento delle lezioni pratiche.”

CMT Orange Tools

CMT ha accolto dall’inizio tutte le richieste dei docenti del Corso, fornendo lame, punte e strumenti di taglio, per consentire ai giovani allievi di familiarizzare con strumenti e attrezzature e per corredare la macchina con tutto l'equipaggiamento necessario per sfruttare a pieno le sue potenzialità produttive.

In un periodo in cui le risorse finanziarie della scuola diventano sempre più esigue, (l’Italia investe poco in politiche educative, solo l’8,2% della spesa pubblica finanzia l’istruzione, contro il 9,9% della media europea), aziende illuminate come queste risultano indispensabili per permettere alla scuola di realizzare dei progetti didattici fondamentali per la formazione degli allievi e per valorizzare le competenze in un sistema formativo allargato e di valore.